La Consultazione Terapeutica precoce (0-5 anni)

La Consultazione Terapeutica Precoce per famiglie con bambini da 0 a 5 anni è un intervento preventivo breve a carattere psicologico. E' uno spazio per pensare insieme ai perché che la crescita di vostro figlio vi pone.


Difficoltà a separarsi fra il bambino e i genitori, eccessiva aggressività, opposizione continua alle regole, disturbi del sonno e dell’alimentazione vengono affrontati durante le consultazioni.


L’obiettivo è la prevenzione e/o cura di problemi psicologici in bambini in età prescolare. Scopo di questi incontri è aiutare il bambino a esprimere i suoi bisogni emotivi e i genitori a comprenderli favorendo la ripresa di uno sviluppo armonioso. Superare le difficoltà relative all’attaccamento e alla separazione dai genitori, all’alimentazione e al sonno, alla regolazione e all’elaborazione degli affetti, le crisi di rabbia incontrollata e i pianti incessanti.

A chi è rivolta
Questo tipo di consultazione breve è rivolta a genitori in attesa e a famiglie con bambini tra 0 e 5 anni che affrontano i cambiamenti legati alla nascita e allo sviluppo del bambino.
Siete genitori in attesa e vi sentite ansiosi, oppure avete appena avuto un bambino e vi sentite insicuri?
Avete un bimbo tra 0 e 5 anni che ha difficoltà ad inserirsi al nido o alla materna, che continua a fare pipì a letto o che non dorme?
Il vostro bimbo mostra pianti, irrequietezza, inappetenza o altri segni di malessere?
State affrontando grandi cambiamenti nella vita famigliare che possono creare ansie e difficoltà (la nascita di un fratellino, il passaggio al nido o alla materna, una malattia o una separazione)?
Avete la sensazione che qualcosa riguardante il vostro bambino debba essere osservata con più attenzione?

In cosa consiste la Consultazione 0-5 anni
Il servizio offre alle famiglie una Consultazione Terapeutica Breve articolata in CINQUE INCONTRI seguiti da uno di follow up, e si strutturata come psicoterapia psicoanalitica breve famigliare, per cercare di risolvere o chiarire le preoccupazioni discutendone insieme.
Parlarne può facilitare la ripresa di uno sviluppo più sereno del vostro bambino o permettervi di superare il disagio di tutta la famiglia.


Come si svolge
Dopo il primo contatto telefonico da parte dei genitori, in cui vengono raccolti i dati del bambino e il motivo della chiamata, seguono 5 sedute di psicoterapia aperte a tutta la famiglia. Il ciclo può essere ripetuto in base al bisogno. Qualche mese dopo la conclusione dell’intervento, viene proposto un incontro di follow up.

Perché incontrarsi?
Perché i primi e irripetibili stadi della vita di vostro figlio sono importanti per lo sviluppo successivo e possono creare tensioni, preoccupazioni a cui i genitori non sempre riescono a trovare risposte adeguate. Parlare e ripensare alla propria situazione può aiutare a superare il disagio.
Per affrontare i problemi del tuo bambino quando sono ancora piccoli.
Per evitare che crescano insieme a lui.


Il lavoro con i genitori risulta infatti molto importante quando si ha a che fare con il disagio in età evolutiva. Sempre più studi dimostrano quanto, nella psicoterapia in età evolutiva, risulti centrale il ruolo dei genitori nella terapia con bambini e con adolescenti: il lavoro con i genitori, contestuale al lavoro psicoterapeutico con figlio, è infatti indispensabile per l'esito del trattamento. I genitori non solo non rappresentano una minaccia alla terapia del figlio, ma anzi, sono una grandissima risorsa e possono divenire i più importanti alleati nella terapia, condividendo lo scopo di "ripristinare lo sviluppo progressivo" e superare il disagio che inevitabilmente non riguarda solo il bambino ma l’intera famiglia.

Scrivi commento

Commenti: 0