Progetti nella Scuola Primaria

Progetti rivolti alle Istituzioni Scolastiche, in particolare alla Scuola Primaria, riguardanti attività di prevenzione del disagio scolastico e di educazione all'affettività, tenendo come punto fermo e centrale l’idea di "bambino" come di un individuo considerato nella sua totalità integrata ed organizzata in cui aspetti emotivi e cognitivi si intersecano. Per questo motivo all’interno della scuola gli aspetti emotivi che fanno parte del processo di sviluppo dell’alunno non dovrebbero essere trascurati al pari di quelli cognitivi.

 

Per favorire un reale benessere all’interno del contesto scuola e un’efficace prevenzione del disagio scolastico, sia la sfera affettiva che quella cognitiva-conoscitiva andrebbero stimolate e sviluppate. La letteratura ha infatti ormai da tempo confermato come in tante situazioni di apprendimento (e in tutte quelle situazioni in cui è presente una difficoltà di apprendimento) ci sia una stretta relazione tra queste due componenti.
Il ruolo che ha l’adulto (genitori, insegnanti, ...) nello sviluppo di un bambino è determinante. Il suo atteggiamento, le sue aspettative, le sue parole (anche quelle non dichiarate apertamente), la fiducia che ripone nelle capacità del bambino, possono avere un gran peso nella sua crescita, sostenendo o impedendo, facilitando o ostacolando qualsiasi azione conoscitiva. Per questo motivo, quando educhiamo dovrebbe essere conferita la stessa importanza al mondo degli affetti e alla “sfera relazionale” (la capacità di sapersi confrontare e di “mettersi in gioco”), quanto alle abilità intellettive. E' altrettanto importante che il bambino impari a sentirsi parte attiva di un gruppo e responsabile delle proprie azioni tanto per se stesso quanto verso gli altri.